Vivienne Westwood Red Label SS12 - Settimana della moda di Londra

Devo davvero rivendicare la mia profonda ammirazione e il mio amore per il lavoro di Vivienne Westwood anche in questa stagione? Beh, sì. In primo luogo perché sono follemente felice, anno dopo anno, di riscoprire gli elementi di firma e i dettagli che amo così tanto, l'asimmetria, le strisce, i quadretti, il suo uso del damasco luccicante, in breve tutti gli aspetti barocchi e rock del suo stile. È quasi come rinnovare le tue promesse di matrimonio, rendersi conto di quanto siano indistruttibili i tuoi sentimenti, e che non ne avrai mai abbastanza. In secondo luogo, perché lei si rinnova ogni volta.
La collezione della Red Label per la primavera/estate 2012 è stata presentata ieri allo Smithfield Market, nell'East London. Alla sfilata hanno partecipato molte celebrità, da Sadie Frost, Tracey Emin, Paloma Faith, a Pamela Anderson, che è una fan da anni e aveva collaborato con Dame Wetswood in passato.
La collezione contiene diversi articoli molto portabili, in una tavolozza di grigi e blu pallidi, in particolare la maglieria che va da semplici abiti cardigan accessoriati solo con una cintura sottile, a tuniques, a top a maglia in bianco e nero con profondo collo a V. Ma c'erano anche - e Dio, quanto ci piace - molti abiti drammatici, con giacche e vestiti che illustrano la maestria della Westwood nel tagliare e adulare così perfettamente le curve delle donne. Il pezzo più eccezionale è stato per me un lungo abito senza spalline in rosso scarlatto, delicatamente abbinato ad una sottile cintura bianca. Questa silhouette ricordava effettivamente una famosa illustrazione di un abito Dior di Gruau. La definizione stessa di allure.
L'antica Grecia è stata anche una grande fonte di ispirazione per questa collezione, con tuniche a pieghe bianche molto modeste e rinfrescanti e abiti con drappeggio toga.
Le pettinature erano assolutamente incredibili, con nidi d'uccello pettinati all'indietro, sciarpe di seta legate intorno a enormi chignon o trecce avvolte intorno al collo in stile Raperonzolo.
Alcuni commentatori di moda hanno detto che è stata la sua migliore sfilata da anni, e noi non possiamo che essere d'accordo!





Laurie Guillem

Articoli correlati

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: